Il 23 settembre si è celebrato l’equinozio d’autunno.

L’estate è ormai un lontano ricordo e lentamente, con le prime abbondanti piogge e temperature più basse, si assiste ad un’esplosione di mille colori e sfumature di rosso, arancione e oro sulle foglie degli alberi, che ricordano tanto la tavolozza di un pittore. Come se la natura volesse regalarci l’ultimo spettacolo prima dell’approdo ai grigiori invernali.

L’autunno si presenta come la stagione più romantica e malinconica ed è il momento perfetto per organizzare fughe naturalistiche, godendo di una temperatura ottimale per fare lunghe passeggiate.

Sapevate che il naturale cambio di colore che vivono le foglie degli alberi in questo periodo ha un nome? Il fenomeno per cui, da fine settembre e novembre, il verde scompare e lascia spazio ai noti toni caldi, per l’appunto “autunnali”, si chiama foliage.

Altra attività tipica di questo periodo dell’anno è la raccolta di cibi stagionali, come funghi, castagne, uva.

Noi di PERDERMA vi suggeriamo alcune mete dove godere appieno di tutti i benefici di questo specifico clima.

 

Destinazioni per il foliage

Per ammirare uno dei più affascinanti foliage in giro per il mondo, vi consigliamo di fare un salto all’ Hyde Park di Londra. Con i suoi 142 ettari, 4 mila alberi, un lago, prati puliti e giardini incantevoli, Hyde Park è un luogo perfetto dove scorgere le innumerevoli sfumature autunnali. Questo parco è considerato uno dei luoghi più antichi della città e, fin dalla sua prima apertura, è sempre stato scenario di numerosi concerti, manifestazioni e luogo di ritrovo per pic nic e momenti di relax. Il fogliame comincia a cadere dagli alberi secolari e riempie i sentieri di foglie rosse e arancioni. All’interno del parco vi è il lago Serpentine che oltre a dividerlo in due parti, è anche un ottimo punto dove assistere alla caduta delle foglie facendo un giro in barca.

Pochi altri posti al mondo possono essere suggestivi come il Parco Kromaleuer in Sassonia dove si trova il Rakotzbrucke, soprannominato il Ponte del Diavolo per la forma tanto spettacolare da sembrare stregato e farvi sentire immediatamente in una favola dei fratelli Grimm. Il ponte Rakotzbrucke, che attraversa il lago, è noto per il riflesso del suo arco circolare sull’acqua. Un cerchio perfetto da qualsiasi posizione lo si guardi. Questo parco è coperto da una fitta foresta in mezzo alla quale sorge una grande quantità di stagni, laghetti che in autunno riflettono tutti i colori caldi della stagione. Un vero incanto! 

 

Spunti per andare a funghi

Se invece la vostra attività preferita in autunno è andare a funghi, armatevi di coltellino e di cestino e cominciate a vagare per i boschi alla ricerca dei mimetizzanti cappelli. Noi vi consigliamo l’Austria, che saprà come sorprendervi con la sua natura rigogliosa e dove tra una conifera e una latifoglia, troverete tantissimi porcini o pleurotus.

Le destinazioni migliori sono:

  • Rosental, al confine con la Slovenia e alle spalle delle Caravanke, è la zona “funghi” per eccellenza
  • Valle della Gail – tra la Carinzia e il Tirolo orientale. Proprio la Carinzia è ricca di funghi a causa del clima tipicamente piovoso già da metà agosto.

Per raccogliere funghi, bisogna fare molta attenzione ed essere dei veri conoscitori ed esperti del settore per non incorrere in specie velenose. Inoltre, in Austria si possono raccogliere al massimo 2 kg a testa. I controlli sono tanti, dunque meglio fare attenzione a non esagerare, altrimenti si rischiano sanzioni da 3200 a 7260 euro.

 

Proposte per raccogliere castagne

Se si pensa alla parola autunno, sicuramente verrà in mente l’inebriante profumo delle caldarroste. In questa stagione i castagneti e i loro ricci spinosi sono pronti a regalare ai più golosi i loro frutti. Coloro che intendono partire alla ricerca di castagne e marroni hanno ampie possibilità che riusciranno a soddisfare tutti i gusti in termini di specialità boschive.

I castagneti sono presenti in ampio numero in Italia, in particolare in Piemonte e in Toscana, come dimostrano le numerose sagre di castagne che ogni anno rendono ottobre un mese vivace e gustoso e che ogni giorno introducono i visitatori alle leccornie più tipiche legate a questo frutto: tortelli, torte, farinate, marmellate e gli immancabili marrons glacès, etc.

Citiamo nello specifico, la castagna di Cuneo, prodotto rinomato per qualità e quantità, a cui tutti possono aver accesso e il Marrone di Mugello IGP, celebre in tutto il Bel Paese per il suo gusto croccante e dolce, e soprattutto per le sue dimensioni esagerate. Entrambe queste varietà di castagne sono tutelate ed esclusive italiane.

 

Le strade del vino

L’autunno è anche il tempo della vendemmia. La Francia è uno dei Paesi in cui vi è molta attenzione a questa pratica, con tanto di feste per il raccolto e numerosi itinerari che permettono di scoprire i posti più belli e caratteristici per un weekend dai tratti evidentemente francesi.

Emblema di uno di questi itinerari è la bella città di Bordeaux, nei cui dintorni viene prodotto l’omonimo vino, uno dei più conosciuti al mondo. Bordeaux è un piccolo centro rurale che, con i suoi 5.000 ettari di vigne, è diventato una delle destinazioni gourmet al mondo. Tour a piedi o in sella alla bicicletta con soste nelle cantine più rinomate permetteranno di assaggiare il tipico vino e degustare i tradizionali formaggi locali.

Se invece siete amanti delle bollicine, allora Champagne è l’ideale per voi: il mitico, iconico e amatissimo vino è coltivato in oltre 30.000 ettari di vigneti, costellati da migliaia di cantine. Questa regione, non lontana da Parigi, è anche un vero gioiello dove laghi e parchi naturali diventano un motivo in più per fare una gita e godere di un meraviglioso paesaggio autunnale.

Il Beauty tip autunnale di Perderma

Per funzionalità e colori consigliamo per questo cambio di stagione la combo Gommage viso purificante ed esfoliante di Perderma. Con i suoi microgranuli di noce e vitamina C, nel primo step aiuta ad eliminare le cellule morte ed affinare la grana della pelle che risente particolarmente del passaggio dall’estate all’autunno. Nel secondo step, la crema rivitalizzante e nutritiva con Centella Asiatica, donerà un aspetto più sano e luminoso al viso.

Noi siamo pronti all’autunno… e voi?

Combo Gommage & Crema Viso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *